giovedì 3 maggio 2012

Ubuntu 12.04 e 12.10: aumentare la durata della batteria abbassando temperatura e consumo della CPU

Ubuntu 12.04 ha migliorato notevolmente i consumi su hardware recenti rispetto ad Oneric Ocelot, ma non sempre questo è visibile non appene installato Precise Pangolin. Può capitare che il pc, specie se portatile, si surriscaldi molto in fretta, che le ventole vadano a tutto spiano ininterrottamente, e di conseguenza state certi che la durata della batteria ne risentirà. Mantenere temperature così alte non fa per niente bene all'hardware del nostro computer, che sia un notebook, un netbook o un fisso. Questa guida illustrata vi aiuterà a ridurre notevolmente e gestire i consumi energetici della nuova release.

SCHEDA VIDEO, TANTE VOLTE IL PROBLEMA NASCE DA QUI

In genere il motivo di un alto consumo energetico, se escludiamo bug vari ed eventuali, è dovuto a un'integrazione non proprio idilliaca della nostra scheda video con Ubuntu (o Linux in generale). Che fare? Bisogna controllare, non appena il Sistema Operativo è' stato installato e aggiornato, che sia disponibili driver proprietari, mediante l'apposito software Driver Aggiuntivi (lo trovate in Impostazioni di Sistema). Se notate i problemi elencati all'inizio di questo articolo, installate immediatamente i driver proprietari della vostra scheda video, se vi vengono segnalati. Una volta fatto questo, dovreste notare dei miglioramenti, ma per arrivare al massimo delle prestazioni possiamo ancora avvalerci di due espedienti.

Se avete una scheda della serie Mobility Radeon HD 5xxx o superiore allora i driver vengono aggiornati abbastanza spesso con miglioramenti da una versione all'altra, dunque vi consiglio questa GUIDA  che spiega come installare correttamente il driver più aggiornato disponibile al momento (la tengo aggiornata mano a mano che nuovi driver vengono rilasciati).

JUPITER

Installiamo questo programmino, che è fondamentale per un qualsivoglia notebook o netbook che utilizzi Ubuntu. Diamo i seguenti comandi da terminale:

sudo add-apt-repository ppa:webupd8team/jupiter
sudo apt-get update
sudo apt-get install jupiter

E Jupiter è installato. Cerchiamolo tra le applicazioni presenti alla voce Strumenti di Sistema e avviamolo. Nel nostro pannello superiore di Gnome comparirà l'iconcina di un fulmine, clicchiamoci sopra e, come mostrato in figura, selezioniamo l'opzione Performance / Power On Demand.

Controllate che nei successivi avvii di Ubuntu Jupiter si apra automaticamente, se così non fosse aggiungetelo alle applicazioni d'avvio. Con Jupiter potrete tenere sott'occhio la temperatura interna del computer, anche in modo tale da vedere i benefici che queste mie istruzioni vi daranno. I prossimi applet che vi consiglierò di usare, se avete già installato Jupiter, servono solo per controllare la frequenza della CPU, dunque il settaggio della modalità di risparmio energetico lo farete da Jupiter, e Jupiter andrà a modificare anche quelle degli Applet

USARE L'APPOSITO APPLET PER MONITORARE LA FREQUENZA DELLA CPU

UNITY o UNITY 2D SU UBUNTU 11.10/12.04/12.10

Installiamo questo pacchetto:

sudo apt-get install indicator-cpufreq

poi digitiamo nel terminale:

indicator-cpufreq

vedremo nel pannello di Unity (quello orizzontale sul lato superiore dello schermo) comparire un applet in più, cliccandoci sopra ci appariranno le stesse identiche opzioni dell'applet Variazione Frequenza CPU di Gnome Classic. Per vedere le varie opzioni, leggete qualche riga più in basso la parte riguardante Gnome Classic, su Unity l'unica cosa che cambia è appunto il pacchetto da installare.

A questo punto, tenete il terminale aperto (quello in cui avete digitato indicator-cpufreq per avviare l'applet, se il terminale si chiude anche l'applicazione si chiude) e riavviate il pc, MANTENENDO APERTO il terminale (si chiuderà da solo. Per tutti i successivi riavvii vedrete l'applet per monitorare la CPU aprirsi automaticamente nel pannello di Unity.



Come detto in precedenza, se utilizzate questo Applet abbinato a Jupiter, non è necessario settarlo su Powersaving se Jupiter è già su tale opzione, tuttavia questo applet è molto utile per comprendere quali applicazioni sono molto pesanti e costituiscono un motivo di consumo energetico e carico su RAM/CPU. Se invece non volete utilizzare Jupiter, allora settate a vostro piacere questo applet.

GNOME CLASSIC SU UBUNTU 11.10/12.04/12.10

Il più è fatto, se state utilizzando Ubuntu 12.04 avrete a disposizione vari applet nel pannello superiore della vostra interfaccia grafica, io ad esempio uso Gnome Classic, quindi inserite l'applet che si chiama Variazione Frequenza CPU . Una volta comparso l'applet cliccateci sopra, come mostrato in figura, e selezionate l'opzione Conservative. 

Questo è il significato delle diverse Modalità in cui può essere settato l'applet:
Conservative: La CPU viene tenuta a bassa frequenza e, se richiesto, essa aumenta gradualmente
Ondemand: La CPU viene tenuta a bassa frequenza, se serve che lavori di più essa viene subito portata alla massima frequenza raggiungibile. Più performante e dispendioso del Conservative.
Performance: CPU fissa alla massima frequenza. Sconsiglio caldamente sui portatili!
Powersave: CPU fissa alla minima frequenza, prestazioni ridotte, risparmio energetico e abbassamento di temperatura garantito.
Come detto in precedenza, se utilizzate questo Applet abbinato a Jupiter, non è necessario settarlo su Powersaving se Jupiter è già su tale opzione, tuttavia questo applet è molto utile per comprendere quali applicazioni sono molto pesanti e costituiscono un motivo di consumo energetico e carico su RAM/CPU.Se invece non volete utilizzare Jupiter, allora settate a vostro piacere questo applet.

GNOME SU UBUNTU 10.04/10.10

Se state usando una versione di Ubuntu che non ha ancora questo applet di default (Ubuntu 10.04 e 10.10 ad esempio) , andatelo ad installare con i seguenti comandi:

sudo apt-get install gnome-applets
sudo dpkg-reconfigure gnome-applets
sudo apt-get install lm-sensors sensors-applet

Come detto in precedenza, se utilizzate questo Applet abbinato a Jupiter, non è necessario settarlo su Powersaving se Jupiter è già su tale opzione, tuttavia questo applet è molto utile per comprendere quali applicazioni sono molto pesanti e costituiscono un motivo di consumo energetico e carico su RAM/CPU.Se invece non volete utilizzare Jupiter, allora settate a vostro piacere questo applet.

UN ALTRO ACCORGIMENTO PER UBUNTU 12.04 (INDIPENDENTE DAL DE UTILIZZATO)

sudo apt-get install psensor

E' un piccolo software che troverete nel menu di Gnome e che monitora, una volta aperto, l'uso della CPU e la temperatura interna al nostro computer. Unica pecca: niente applet.


ULTIMO MA NON ULTIMO: IL DESKTOP ENVIRONMENT

Una piccola considerazione: bisogna capire che non si può pretendere l'impossibile: Ubuntu 12.04 con Unity e effetti Compiz a tutto spiano non avrà mai i consumi di Lubuntu con il sua ambiente desktop Lxde, leggerissimo e minimale. Se vogliamo notare ancora miglioramenti su piano energetico si può optare per ambienti desktop che non consumino così tante risorse, ad esempio Cinnamon, ma evidentemente Gnome Classic (con o senza effetti) è uno dei più indicati per tale scopo.

Per questo vi rimando a un GUIDA per l'installazione di Gnome Classic su Ubuntu 12.04 e per la sua configurazione.

E SE NON DOVESSE BASTARE...

Se notate dei miglioramenti in durata della batteria oppure nel calo di temperatura (lo tenete d'occhio con Jupiter) ma vi sembra che non sia ancora abbastanza, potete settare sia Jupiter che il Monitor CPU sull'opzione Powersaving/Poversave rispettivamente. Così facendo si darà la precedenza al risparmio energetico piuttosto che alle prestazioni della propria macchina.

37 commenti:

  1. quando digito: sudo gedit /etc/modules mi dice: command not found!
    cosa devo fare?
    xubuntu 12.04

    RispondiElimina
    Risposte
    1. prova a dare il comando:

      sudo leafpad /etc/modules

      Infatti l'editor di testo di Xubuntu è Leafpad e non gedit (quello di Ubuntu). Se vuoi puoi installare gedit con

      sudo apt-get install gedit

      e poi vedrai che il comando consigliato dalla guida funzionerà. Fammi sapere se anche su Xubuntu si notano netti miglioramenti come avviene su ubuntu

      Elimina
  2. ciao ho Ubuntu 12.04 LS non riesco a installare l'applet Variazione frequenza Cpu. Eseguo con successo da terminale i comandi che hai messo per l'installazione dell'applet ma dopo il riavvio non visualizzo nel pannello l'applet variazione cpu appena installata?Come mai?Come posso fare per aggiungerla? grazie anticipatamente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che interfaccia grafica usi? Io so che Gnome Classic ha quell'applet, come indicato nella guida. Se usi Unity o Gnome Shell senza dubbio esiste un applet che svolga lo stesso funzionamento ma è possibile che si chiami in modo diverso. Tendo comunque a consigliare l'uso di Gnome Classic se non se una vero amante di Unity, perchè oltre al fatto dell'applet CPU già preinstallato, soprattutto questo interfaccia è davvero uno dei più leggeri su Gnome 3.

      per aggiungere l'applet a uno dei pannelli ti rimando alla guida su questo stesso blog che si chiama Personalizzare Gnome Classic (trovi il link nell'indice in cima ad ogni pagina).

      A presto,
      Matteo

      Elimina
  3. Ciao, io ho un asus eeepc 1015 pem, con xubuntu(sia la versione 11.10 che la 12.04 la temperature non scende mai al di sotto dei 60 gradi anche quando la cpu viene utilizzata al 20-25% che fare? Mi devo preoccupare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La temperatura è troppo alta... La CPU dipende dalle applicazioni aperte... dimmi quanta ram hai occupata e quanta cpu hai in uso non appena accesso il tuo sistema operativo. e applica tutti i consigli di questa guida, se non l'hai già fatto ;)

      Elimina
    2. Appena acceso il pc raggiunge i 40 °C e la cpu viene utilizzata al 35-45%. Ho installato tutti gli accorgimenti da te proposti, ma niente la temeperature è ancora alta.

      Elimina
    3. il mio pc si aggira intorno ai 33° ma solo per i primissimi minuti, poi va subito ai 40 e passa. se vedo video o gioco in rete supera i 50... con l'attuale kernel è normale. se, come me, hai un intel core i3/i5/i7 puoi provare ad installare una qualche versione del nuovo kernel 3.4, dovrebbe essere ottimizzata per questi processori, a differenza della 3.2 che c'è su Precise

      Elimina
  4. Ma la dicitura "p4_clockmod", può essere usata anche per Intel pentium M740 e per un atom z520?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non avendola mai testata su quei due modelli, non posso ovviamente darti una conferma definitiva. Ma ti posso dire che svariati utenti a cui l'ho consigliata non mi hanno mai riferito alcun problema di nessun tipo, quindi non preoccuparti, applica la modifica, casomai se non noti miglioramenti la puoi sempre togliere =)

      a presto,
      matteo

      Elimina
  5. Ciao ragazzi, volevo chiedervi un consiglio per un problema che ho sia con jupiter che con il monitor della cpu: ogni volta che accendo il pc questi sono settati con le performance al massimo anche se allo spegnimento le impostazioni erano diverse. Avete qualche suggerimento?
    grazie,
    federico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sembra strano, io so ogni interfaccia gnome che ho provato ho notato che avevano memoria del settaggio più recente inserito. Su XFE invece ho il problema opposto al tuo, vale a dire che l'opzione di default è sempre Powersaving! XD

      Elimina
    2. questo problema mi si verifica solo con ubuntu mentre con lubuntu non ho problemi.. mah -.-'

      Elimina
    3. come leggi anche dalla guida, il Desktop Environment fa la differenza. Gnome è di gran lunga più pesante del minimale Lxde

      Elimina
    4. Ciao, sono riuscito a risolvere seguendo questo forum:

      http://askubuntu.com/questions/141921/jupiter-applet-default-setting

      Elimina
    5. grazie mille per la segnalazione!

      Elimina
  6. Se volete un consiglio, non usate il modulo p4_clockmod: https://axjslack.wordpress.com/2010/05/29/p4-clockmod-inutile-se-non-addirittura-dannoso/

    Leggete invece questo post nel forum di ubuntu: http://forum.ubuntu-it.org/viewtopic.php?f=47&t=515440&start=40

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per la segnalazione, stavo aggiornando un po' l'articolo, così ho momentaneamente rimosso la parte sul modulo p4_clockmod poichè forse dalla guida non era ben chiaro che sulle ultime release di Ubuntu non era poi così importante metterlo. Riguardo alla sua utilità, in passato lo usai e ne ricavai benefici in termini di risparmio energetico e contenimento dell'uso della CPU. Dunque l'articolo che hai postato mi ha proprio colto alla sprovvista. Mi documenterò...

      Elimina
  7. Ciao, io ho un picoclo problema con Jupiter. Una volta installato mi segna che la temperatura della CPU è di 0°C. Come posos fare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ok, questo è un problema... innanzitutto, se tu lo imposti su Powersaving oppure su Performance noti delle differenze? In termini di ventole e di durata della batteria, Powersaving dovrebbe garantirti meno ventole a tutto spiano e batteria che dura di più. Se così fosse, allora si tratta solo di un'interferenza che Jupiter trova nel leggere la temperatura della CPU. In tal caso esistono software appositi che ti forniscono la temperatura della CPU, della scheda grafica e dei dischi fissi, quindi potrebbero fare al caso tuo. L'importante è che Jupiter svolga correttamente la sua funzione, l'indicatore di temperatura è solo una cosa in più...

      Elimina
  8. Jupiter fa il suo egregio lavoro =), e non ho problemi di durata batteria, ma solo che il pc con questo caldo lavora da 58°C ai 62°C(in inverno lavora su 50°C). Per questo vorrei che Jupiter mi mostrasse la temperatura, invece ogni volta di entrare nel terminale.
    Comunque io possiedo un ASUS EEEPC 1215B con AMD C-60 con scheda video ATI RADEON HD 6290.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prova a vedere di installare con:

      sudo apt-get install indicator-sensors

      leggendo questa pagina:

      https://launchpad.net/indicator-sensors

      dovrebbe essere un'applicazione per unity che mostra le temperature. Se usi Unity non conosco alternative. Altrimenti se usi Gnome Classic installa questo:

      sudo apt-get install sensors-applet

      (sempre che non sia già installato)
      serve a mostrare le temperature dell'hardware su gnome-panel (il pannello di Gnome Classic)


      Riguardo alla tua scheda video, se vedi qui nel blog c'è una guida su come installare i nuovi driver ATI 12.6, che supportano la tua scheda e migliorano in prestazioni. Ti consiglio di darci un'occhiata, se non li hai ancora installati.

      Infine, purtroppo per la temperatura con questo caldo torrido si può fare quel che si può, a un certo punto ci si deve rassegnare...

      Elimina
    2. Ti ringrazio di cuoreeeee. Finalmente un applet che mi permette di vedere la temperature. Per i driver, non capisco perchè non mi fa installare i 12.6. Provo ad installare i 12.4!
      Posso chiederti una cosa. Questo programma mi rileva tre temperature. Una del disco fisso, ma le altre due di che cosa sono?
      Questo è l'output di sensors nel terminale(mostra le stesse info del programma che mi hai consigliato)
      "
      k10temp-pci-00c3
      Adapter: PCI adapter
      temp1: +58.4°C (high = +70.0°C)
      (crit = +100.0°C, hyst = +97.0°C)

      radeon-pci-0008
      Adapter: PCI adapter
      temp1: +58.0°"

      Elimina
    3. Credo che, oltre al disco fisso, una sia quella delle CPU e una quella della scheda grafica (entrambe dovrebbero essere più alte di quella del disco fisso, che di solito si aggira sui 35/40°)

      Elimina
    4. ok. Comunque siccome non riesco ad installare i driver, ne i 12.6 ne i 12.4, li ho installati da aggiungi driver. Tuttavia ora mi rendo conto che se do il comando sensors o guardo in sensors indicator, la temperatura di "radeon-pci-0008" non me la mostra più. Sapresti spiegarmi perchè? Inoltre vai a capire perchè non mi mostri le temperature dei due core.
      Grazie di tutto sai =)

      Elimina
    5. Di nulla! ;) lo so, i driver vanno in conflitto con i sensori... bisognerà cerca un'altro software per leggere la temperatura...

      Elimina
  9. Ma come si disinstalla indicator cpufrequency per unity?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sudo apt-get purge indicator-cpufreq

      e poi riavvii la sessione, l'indicatore sarà sparito.

      Elimina
    2. Te lo chiesto perchè anche io ho il problema che quando avvio lo trovo settato su Prestazioni e poi dopo aver installato i driver ATI 12.6 non ho più problemi seri di surriscaldamento.

      Elimina
    3. strano di solito quell'indicatore memorizza senza problemi il settaggio inserito dall'utente. Comunque puoi sempre usare Jupiter, va benissimo. Molto bene per i driver! =)

      Elimina
    4. lo disinstallato ed ho messo Jupiter ora è tutto a posto!

      Elimina
  10. ciao! uso unity coi driver open Ati e ho installato jupiter e indicator-cpufreq. Seguendo la tua guida ho impostato a jupiter "power on demand" e a cpufreq "conservative". Al riavvio del sistema però cpufreq cambia in "power on demand", proprio come jupiter. C'è per caso un modo per tenere cpufreq in "conservative" anche dopo il riavvio oppure devo per forza metterlo manualmente una volta che ubuntu si è avviato? Grazie mille!!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I due applet vanno di pari passo, quindi se modifichi uno si modifica in automatico anche l'altro. Jupiter è comodo perchè ti permette di vedere anche la temperatura della CPU, mentre l'altro indicatore ti mostra la frequenza corrente e ti permette di settarla manualmente (anche se ti consiglio di usare le varie impostazioni Conservative, Performance ecc...).

      Dunque è normale che si muovano all'unisono. Se vuoi puoi tenerne anche uno solo dei due...

      Elimina
  11. Ho installato indicator-cpufreq su lubuntu (lxde) ed ora l'indicatore è presente e funzionante, solo non si vede l'icona...
    Comunque se clicco nel punto dove dovrebbe esserci l'icona mi apre il menù
    Hai idea di come potrei risolvere?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. installa jupiter, dovrebbe integrarsi meglio con lxde =)

      Elimina