martedì 23 aprile 2013

Ubuntu 13.04: Guida Post-Installazione




Ubuntu 13.04 Raring Ringtail è il nuovo rilascio targato Canonical, ecco qui una guida dettagliata su tutte le procedure da seguire al termine della sua installazione, per completarlo aggiungendo funzionalità utili a ogni utente, dai principianti che per la prima volta installano una distro Ubuntu, ai curiosi che vogliono scoprire qualche nuovo trucco per personalizzare e rendere più completo il proprio Sistema Operativo.

Guida-Post installazione per Ubuntu 13.04 Raring Ringtail 


ATTENZIONE: è richiesto l'uso del terminale. Cercate l'applicazione Emulatore di Terminale e avviatela, dopo il primo comando che darete (copiate e incollate quelli scritti da me, poi premete INVIO per avviarli) vi sarà richiesta la vostra password. Inseritela, anche se non vedrete apparire i caratteri nella finestra del terminale, poi premete nuovamente INVIO e il comando verrà effettuato. Per i successivi comandi non dovrebbe più esservi richiesta la password. A volte vi sarà richiesto se installare o meno dei pacchetti, dovrete sempre rispondere di sì, per farlo basta digitare la lettera y (sta per yes) e premere INVIO.

Adobe Flash Player
Digitate il seguente comando per installare il plugin di adobe, utile alla corretta visualizzazione di pagine web e video in streaming:
sudo apt-get install flashplugin-installer

Caratteri Microsoft
Per installare il set completo dei font di Microsoft che siete soliti usare con MSOffice

sudo apt-get install ttf-mscorefonts-installer



ATTENZIONE durante il processo di installazione vi sarà chiesto di accettare la licenza Microsoft, selezionate l'opzione OK con le frecce e poi premete il tasto INVIO

Codec proprietari
Digitate il seguente comando nel terminale di Ubuntu per installare una serie di codec e pacchetti aggiuntivi non presenti nella distro:
sudo apt-get install ubuntu-restricted-extras



Java
Alcune applicazioni e pagine web richiedono l'installazione di Java, potete sceglie voi se installare Java 6 o Java 7, se non sapete quale scegliere optate per il 6 perchè ha ricevuto più aggiornamenti di bugfix e quindi risulta più stabile.

Installare Oracle Java 6
sudo add-apt-repository ppa:webupd8team/java
sudo apt-get update
sudo apt-get install oracle-java6-installer

Installare Oracle Java 7
sudo add-apt-repository ppa:webupd8team/java
sudo apt-get update
sudo apt-get install oracle-java7-installer

IMPORTANTE installare uno solo dei due

Codec Medibuntu (fonte: lffl)
Per installare alcuni codec multimediali utili per la riproduzione audio e video digitate i seguenti comandi.
sudo -E wget --output-document=/etc/apt/sources.list.d/medibuntu.list http://www.medibuntu.org/sources.list.d/$(lsb_release -cs).list

sudo apt-get --quiet update

sudo apt-get --yes --quiet --allow-unauthenticated install medibuntu-keyring

sudo apt-get --quiet update


Poi bisogna aggiungere un comando a seconda che pc che state utilizzando sia 32bit o 64bit.
Per architetture 32bit:
sudo apt-get install w32codecs libdvdcss2
Per architetture 64bit:
sudo apt-get install w64codecs libdvdcss2
Per installare ulteriori codec è consigliabile l'utilizzo dell'ultima versione di vlc, per maggiori info cliccate QUI.

Personalizzazione di Unity
Installiamo Unity Tweak Tool, applicazione che permette di personalizzare Unity in modo facile e veloce (per utilizzarla poi basterà cercarla nella Dash):
sudo apt-get install unity-tweak-tool

Configurazione di Compiz
Installiamo il Gestore dellaConfigurazione di Compiz, per personalizzare la gestione delle finestre e degli effetti grafici di Ubuntu.
sudo apt-get install compizconfig-settings-manager

ATTENZIONE se non sapete cos'è compiz non vi consiglio di utilizzare questa applicazione senza prima esservi documentati adeguatamente, è uno strumento molto potente e se usato in malo modo può rendere instabile il sistema.

Personalizzazione del bootloader GRUB 2
Se utilizzate Ubuntu in dual boot con uno o più altri sistemi operativi vedrete la schermata di GRUB ad ogni avvio che vi permette di scegliere quale sistema avviare. Per personalizzare GRUB a proprio piacimento mediante una semplice applicazioni installiamo Grub Customizer:

sudo add-apt-repository ppa:danielrichter2007/grub-customizer
sudo apt-get update
sudo apt-get install grub-customizer

Potremo cambiare l'immagine di sfondo, la risoluzione, i colori e i caratteri dellescritte visualizzate, il tempo di visualizzazione di Grub e il sistema operativo da avviare di default a tempo scaduto.
ATTENZIONE strumento molto potente, utilizzare con cognizione di causa

Alcune utili estensioni di Nautilus
Con il seguente comando installerete tre interessanti estensioni. Con esse potrete aprire nel terminale la cartella in cui siete, semplicemente cliccando col tasto destro del mouse in un punto vuoto, e selezionando dal menu l'opzione Apri nel Terminale. Inoltre sarà possibile eseguire delle rapide modifiche ad un'immagine senza aprire alcuna applicazione, semplicemente cliccando col tasto destro sull'icona dell'immagine e selezionando l'opzione Ruota oppure Ridimensiona, per ruotare e ridimensiona in un solo click l'immagine!

sudo apt-get install nautilus-image-converter 
sudo apt-get install nautilus-image-manipulator 
sudo apt-get install nautilus-open-terminal

Ridurre i consumi di Ubuntu 13.04 sui portatili
Installiamo un applet del pannello superiore di Unity che servirà a gestire il nostro processore, settandolo su Performance, Ondemand, Conservative o Powersaving, per limitare i consumi energetici e aumentare l'autonomia, se usiamo un portatile, o in generale evitare il problema del surriscaldamento.
sudo apt-get install indicator-cpufreq

se non doveste visualizzare l'applet nel pannello digitare il seguente comando:
indicator-cpufreq
e dovrebbe comparire, anche chiudendo la finestra del terminale. Al successivo riavvio e d'ora in poi l'applet sarà sempre visibile.

Chromium Browser: Google Chrome in versione open source
Il browser web di default su Ubuntu è da sempre Mozilla Firefox, tuttavia chi viene da altri Sistemi Operativi può essere abituato ad utilizzare Google Chrome, tuttavia per Linux esiste quensta interessante alternativa a Chrome che è, esteticamente ma anche "sotto il cofano", identico a Chrome. É anche un po'più reattivo di Firefox e in genere occupa meno Ram, motivo per cui è stato inserito in molte release di Lubuntu, una derivata leggera di Ubuntu. Per installarlo digitiamo:
sudo apt-get install chromium-browser

4 commenti:

  1. Ciao Matteo.
    Nella 13.04 non ho trovato Cinnamon, non pensi sia utile dare a chi vuole la possibilità di installazione?
    Cordialmente
    risuri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. esistono i repository per cinnamon, lo puoi installare nel giro di due minuti. Cinnamon è un DE sviluppato da Linux Mint, per usarlo esistono appunto le varie release Mint. Non credo esisterà mai una derivata ufficiale con Cinnamon, tuttavia installarlo su Ubuntu è semplice, e anche su questo blog trovi una guida per farlo (è riferita alla 12.04 ma va bene anche sulla 13.04). Vedi l'indice dell'installazione minimale di ubuntu sul blog.

      Elimina
  2. credo ci sia un errore di battitura:"
    Per architetture 32bit:
    sudo apt-get install w32codecs libdvdcss2
    Per architetture 64bit:
    sudo apt-get install w32codecs libdvdcss2
    "
    a occhio e croce per 64 bit i codec sono w64codecs?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai ragione, ho corretto, grazie mille!

      Elimina